Dati ulteriori | Comune di Santa Margherita Ligure

Dati ulteriori

Relazione di inizio mandato del Sindaco Paolo Donadoni anni 2019-2024

In attuazione dell’art. 4bis del D. Lgs. n. 149/2011, introdotto dal D.L. n. 174/2012, si pubblica la RELAZIONE DI INIZIO MANDATO 2019-2024, volta a verificare la situazione economico-finanziaria dell’ente e la misura dell’indebitamento all’inizio del mandato amministrativo avvenuto il 27 maggio 2019.

Tale relazione, predisposta dal responsabile del servizio finanziario, deve essere sottoscritta dal Sindaco entro il novantesimo giorno dall’inizio del mandato.

Sulla base delle risultanze della relazione medesima, il Sindaco, ove ne sussistano i presupposti, può ricorrere alle procedure di riequilibrio finanziario vigenti.

 

Relazione di fine mandato del Sindaco Paolo Donadoni 2014-2019

In attuazione dell’art. 4 Relazione di fine mandato provinciale e comunale del Decreto Legislativo 6 settembre 2011, n. 149, come modificato dall’art. 11 del Decreto Legge 6 marzo 2014, n.16, e del Decreto del Ministro dell’Interno di concerto con il Ministro dell’Economia e delle Finanze del 26 aprile 2013, si pubblica la Relazione di fine mandato del Sindaco Paolo Donadoni 2014-2019

Relazione fine mandato Paolo Donadoni 2014-2019
Relazione di fine mandato Paolo Donadoni 2014-2019 conforme

La relazione è stata inviata alla Sezione Regionale di Controllo della Corte dei Conti in data 8 aprile 2019.

La relazione di fine mandato contiene la descrizione dettagliata delle principali novità legislative che hanno condizionato il contesto di riferimento, nonché delle principali attività amministrative svolte durante il mandato, con specifico riferimento a:

  • sistema ed esiti dei controlli interni;
  • eventuali rilievi della Corte dei conti;
  • azioni intraprese per il rispetto dei saldi di finanza pubblica programmati e stato del percorso di convergenza verso i fabbisogni standard;
  • situazione finanziaria e patrimoniale, anche evidenziando le carenze riscontrate nella gestione degli enti controllati dal comune ai sensi dei numeri 1 e 2 del comma primo dell’articolo 2359 del codice civile, ed indicando azioni intraprese per porvi rimedio;
  • azioni intraprese per contenere la spesa e stato del percorso di convergenza ai fabbisogni standard, affiancato da indicatori quantitativi e qualitativi relativi agli output dei servizi resi, anche utilizzando come parametro di riferimento realtà . rappresentative dell’offerta di prestazioni con il miglior rapporto qualità-costi;
  • quantificazione della misura dell’indebitamento comunale.

Deliberazione n. 52-2019 Corte dei Conti Sezione Regionale di Controllo per la Liguria attestante la non conformità della relazione di fine mandato del Sindaco Paolo Donadoni
Decreto di archiviazione esame relazione di fine mandato del Sindaco Paolo Donadoni

Relazione di inizio mandato del Sindaco Paolo Donadoni anni 2014-2019

In attuazione dell’art. 4bis del D. Lgs. n. 149/2011, introdotto dal D.L. n. 174/2012, si pubblica la Relazione di inizio mandato del Sindaco Paolo Donadoni, volta a verificare la situazione economico-finanziaria dell’ente e la misura dell’indebitamento all’inizio del mandato amministrativo avvenuto il 24 maggio 2014.

Tale relazione, predisposta dal responsabile del servizio finanziario, deve essere sottoscritta dal Sindaco entro il novantesimo giorno dall’inizio del mandato.

Sulla base delle risultanze della relazione medesima, il Sindaco, ove ne sussistano i presupposti, può ricorrere alle procedure di riequilibrio finanziario vigenti.

Relazione di fine mandato del Sindaco Roberto De Marchi 2009-2013

In attuazione dell’art. 4 Relazione di fine mandato provinciale e comunale del Decreto Legislativo 6 settembre 2011, n. 149, come modificato dall’art.11 del Decreto Legge 6 marzo 2014, n.16, e del Decreto del Ministro dell’Interno di concerto con il Ministro dell’Economia e delle Finanze del 26 aprile 2013, si pubblica la Relazione di fine mandato del Sindaco Roberto De Marchi 2009-2013

RELAZIONE FINE MANDATO 2009-2013

La relazione è stata inviata alla Sezione Regionale di Controllo della Corte dei Conti in data 10 marzo 2014.

La relazione di fine mandato contiene la descrizione dettagliata delle principali novità legislative che hanno condizionato il contesto di riferimento, nonché delle principali attività amministrative svolte durante il mandato, con specifico riferimento a:

– sistema ed esiti dei controlli interni;
– eventuali rilievi della Corte dei conti;
– azioni intraprese per il rispetto dei saldi di finanza pubblica programmati e stato del percorso di convergenza verso i fabbisogni standard;
– situazione finanziaria e patrimoniale, anche evidenziando le carenze riscontrate nella gestione degli enti controllati dal comune ai sensi dei numeri 1 e 2 del comma primo dell’articolo 2359 del codice civile, ed indicando azioni intraprese per porvi rimedio;
– azioni intraprese per contenere la spesa e stato del percorso di convergenza ai fabbisogni standard, affiancato da indicatori quantitativi e qualitativi relativi agli output dei servizi resi, anche utilizzando come parametro di riferimento realtà . rappresentative dell’offerta di prestazioni con il miglior rapporto qualità-costi;
– quantificazione della misura dell’indebitamento comunale.

Costi e fabbisogni standard

Determinazione dei costi e dei fabbisogni standard del Comune di Santa Margherita Ligure anno 2014
Ai sensi dell’art. 6, D.Lgs. 26 novembre 2010, n. 216, Disposizioni in materia di determinazione dei costi e dei fabbisogni standard di Comuni, Città metropolitane e Province, si pubblica il

Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri 23 luglio 2014 Adozione delle note metodologiche e dei fabbisogni standard per ciascun Comune e Provincia relativi alle funzioni generali di amministrazione di gestione e controllo

pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n. 240 del 15 ottobre 2014, Supplemento ordinario n. 78

Determinazione dei costi e dei fabbisogni standard del Comune di Santa Margherita Ligure anno 2015

Ai sensi dell’art. 6, D.Lgs. 26 novembre 2010, n. 216, Disposizioni in materia di determinazione dei costi e dei fabbisogni standard di Comuni, Città metropolitane e Province, si pubblica il

Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri 27 marzo 2015 Adozione delle note metodologiche e dei fabbisogni standard per ciascun Comune delle regioni a Statuto ordinario, relativi alle funzioni di istruzione pubblica, nel campo della viabilità e dei trasporti, di gestione del territorio e dell’ambiente e nel settore sociale

pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n. 132 del 10 giugno 2015, Supplemento ordinario n. 27

 

Font Resize